ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SU UNO DEI PDF QUI SOTTO A SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


giovedì 7 giugno 2012

2012 coscienza Anne Givaudan


In questo post voglio semplicemente riportare un articolo di Anne Givaudan sull’argomento 2012 e cambiamento della coscienza. Lei è sicuramente una delle autrici che stimo di più, in quanto sta svolgendo un ottimo lavoro ed è sempre in diretto contatto con la Gerarchia Spirituale del pianeta. Non lavora mai con lo psichismo, ma sempre con i piani spirituali.

«Sono alcuni giorni che ricevo e-mail e lettere di persone in preda allo sconforto, nel panico per le diverse notizie che trovano su internet e che si chiedono cosa fare di fronte a tutti i cataclismi annunciati.

Sicuramente potrei dirvi cosa raccomando spesso:
“siate il più possibile autonomi oppure prevedete di venire accolti presso delle persone della vostra cerchia che sono già autonome”.
In effetti, il pianeta non è al riparo da danni elettrici per svariati giorni (a meno trenta gradi è molto scomodo sopravvivere, se ci scalda elettricamente e se l’arrivo dell’acqua dipende dall’elettricità).
È evidente che, se ci saranno dei guasti, dei problemi sociali di lunga durata come gli scioperi, o climatici come inondazioni, eruzioni vulcaniche, tsunami o siccità, sarà meglio non dipendere da una struttura, quale che sia, e provvedere almeno per qualche tempo in modo autonomo ai nostri bisogni vitali.
È una pura questione di buon senso e non c’è bisogno di essere un grande veggente per dirlo!

Potrei dirvi di abbandonare le rive del mare, di evitare la vicinanza dei vulcani e le città; ma ciò significa che se abitate in una città in riva al mare e per di più vicina a un vulcano, siete un soggetto a rischio?
E se il giorno del risveglio del vulcano vi trovaste a fare una passeggiata abbastanza lontano? E se il giorno in cui il mare si agitasse voi vi trovaste in montagna, esattamente in quei giorni? Che cosa pensereste? E se, abitate in campagna, lontano da tutti i rischi, chi può dire che non sarete in riva al mare proprio il giorno in cui lo tsunami arriverà?

Perciò avrei davvero voglia di dirvi che, in questo momento, è più importante seguire la propria intuizione, alla sola condizione che essa non sia inquinata dalla paura. Potreste decidere di non usare più la macchina per la paura di morire in un incidente. Potreste non correre alcun rischio e morire della morte lenta che conoscono coloro che hanno paura di vivere. È questo che volete? Non lo penso, e quindi ho voglia di dirvi anche:
“Vivete! È il momento di vivere pienamente la vostra vita, lunga o corta che sia, fatene un percorso gioioso e accettate che questo percorso non sia sempre all’altezza delle vostre aspettative; ma siate sempre convinti che è perfettamente giusto ed è così come la vostra anima l’ha scelto”.

Agite come credete giusto, amate e innalzatevi in voi stessi. Non rimpiangete il passato, non abbiate alcun timore del futuro: il futuro sarà ciò che ne faremo.
Oggi, è importante sapere che saremo là dove dovremo essere, e se consiglio l’autonomia e l’allontanamento da certe zone, se consiglio anche di fare un po’ di scorte e di non tenere troppo denaro nelle banche non è per paura; ma semplicemente, perché so che coloro che tra voi saranno autonomi sotto tutti i punti di vista o che saranno organizzati come una rete, diverranno degli aiuti per chi sarà sperduto o non è stato previdente. Più numerosi saremo a poter aiutare e accogliere, meglio sarà in caso di difficoltà duratura.

Ditevi semplicemente che non potete fidarvi di coloro che vi governano. Non sono loro che verranno ad aiutarvi in caso di bisogno: le autorità impiegano sempre del tempo a organizzarsi per aiutare. Non fidatevi di ciò che dicono, che sia rassicurante o allarmante, perché le informazioni sono truccate. Ma, non fidatevi neanche degli innumerevoli messaggi che trovate su internet di cui ignorate la provenienza. Non guardare troppo spesso le informazioni (su giornali e televisione) è salutare per il nostro psichismo: altrettanto salutare è farlo con i numerosi messaggi su Internet. Ultimamente ho trascorso del tempo a leggere qualcuno di questi messaggi. Una parte di essi è stata realizzata su un ritmo vicino a quello praticato nell’ipnosi: tre “verità” e una “contro-verità”, così il lettore è tranquillamente condotto a non saper più ciò che è giusto oppure no, e s’instaura la confusione seguita dal panico.
Cosa credere? Cosa fare?

Ditevi che nessun salvatore verrà o scenderà dal cielo per salvarci. Vorrebbe dire delegare ancora il nostro potere a delle autorità esterne che con piacere ci creeranno delle apparizioni olografiche di “salvatori-tipo”. Non trovate che le apparizioni della Madonna aumentino curiosamente?
Ci sono degli esseri che ci aiutano, è certo, e in questo non c’è niente di nuovo. Tuttavia, nessun essere di una dimensione luminosa farà il lavoro al posto nostro, ed è questo a far sì che possiamo accordargli la nostra fiducia. Se vogliamo un nuovo pianeta, agiamo in questo senso e scegliamo cosa desideriamo vedervi nascere. Nessuno può obbligarci ad accettare ciò che non vogliamo, quindi abbiamo abbastanza fiducia in noi per agire di conseguenza.

Ancora un elemento importante ai miei occhi: l’aiuto reciproco e le reti di conoscenti sono essenziali per i tempi attuali: organizzatevi tra amici e vicini, perché questa è una forza...
Un saluto caloroso, a tutti e a tutte voi che siete un ponte tra il mondo antico e quello nuovo... e i costruttori di un nuovo mondo.»
tratto dal sito di Anne Givaudan

Mi unisco ad Anne Givaudan nel ribadire che “nessuno può fare il lavoro di risveglio al posto vostro”, nemmeno nel 2012. Non verrà un nuovo “maestro” a farvi illuminare tutti, non verranno gli extraterrestri a salvarvi. E se arriveranno “maestri” ed extraterrestri – entrambi gli eventi molto probabili – sarà una messa in scena creata ad arte per prendervi per il sedere e rendervi ancora più burattini.

Scarica gratuitamente l’intervista a Salvatore Brizzi sulla politica e iscriviti alla newsletter di larinascitaitalica.it :
Salvatore Brizzi La rinascita italica


Salvatore Brizzi
NON DUCOR DUCO
(non vengo condotto, conduco)


Il libro di Draco Daatson di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare Il libro di Draco Daatson).



Salvatore BRIZZI ormai da un anno NON HA ALCUN PROFILO SU FaceBook.
Invece ne abbiamo aperto uno bellissimo su Pinterest


I MIEI PROSSIMI APPUNTAMENTI
2012

Giovedì 07 Giugno a TORINO –Presentazione del libro La rinascita italica
Domenica 24 Giugno a TORINO –Forum nazionale del PIN
Per ulteriori info su corsi e seminari: www.primoraggio.it


Cercaci anche su TWITTER su YouTube e adesso su Pinterest
Salvatore BRIZZI NON HA ALCUN PROFILO SU FaceBook


Risvegliare la macchina biologica di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare Risvegliare la macchina biologica con il 15% di sconto: 5,95 euro anziché 7,00)

Alchimia Contemporanea di Salvatore Brizzi (questo è il libro nel quale ho parlato per la prima volta di Draco Daatson e Victoria Ignis)

Porta del Mago di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare La Porta del Mago con il 15% di sconto: 12,75 euro anziché 15)