ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SUL PDF SCARICABILE GRATUITAMENTE NELLA COLONNA DI SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


mercoledì 6 novembre 2019

Il bambino e il mago


 « Caro Geremia,
innanzitutto ti ringrazio per avermi scritto; è la prima volta che mi capita di ricevere una lettera da un lettore così giovane. Credo che nei prossimi anni sempre più bambini come te si sentiranno attratti da libri su Magia, Alchimia e Astrologia, perché, nel futuro che ci aspetta, tutti questi “misteri” torneranno a essere studiati, come succedeva già nei tempi più antichi, quando queste materie venivano ancora considerate scienza. Un giorno l’autentica Magia verrà insegnata nelle scuole pubbliche e i fraintendimenti su questi argomenti scompariranno. »
Cagliostro, film del 1975

Così inizia Il bambino e il mago, un libro che raccoglie l’appassionante scambio di lettere fra un bambino e me. Geremia, infatti, scopre un mio libro – La porta del Mago – in biblioteca e quindi decide di scrivermi, chiedendomi cosa è la magia e come può fare per applicarla nella sua vita quotidiana. Dietro le domande del bambino in realtà si nasconde il giornalista Riccardo Geminiani, il quale un po’ ha preso spunto dal suo rapporto personale con un bambino russo molto speciale che ha ospitato in casa sua per diversi anni (amicizia che viene descritta da Geminiani stesso nel libro Angeli, zanzare e castelli) e un po’ ha espresso curiosità sue, sia sull’aspetto più “spirituale” della magia, sia sulla figura del conte di Cagliostro, di cui nel libro parlo ampiamente.

Il testo, infatti, pur essendo stato pensato per i bambini (diciamo, non prima dei 7 anni) e gli adolescenti, risulta decisamente interessante anche per un adulto. È un ottimo regalo da fare a chi non mastica ancora certi argomenti e vuole avere un quadro generale di come si può condurre un lavoro su di sé. Ma, soprattutto, è un ottimo regalo per chi vuole saperne qualcosa di più su Cagliostro e la sua (presunta) morte. A riguardo, nessuna delle informazioni che vengono date da me o da Geremia è stata inventata.

Ma lasciamo parlare il testo...

« Sentire belle sensazioni mentre si fa la doccia piuttosto che percepire i sapori del cibo in maniera più esaltante, per esempio, ti rende molto diverso rispetto alle persone comuni, le quali vivono guardando la vita come dal finestrino di un treno in corsa. Sappi che questo è solo l’inizio di ciò che si può vivere stando in Presenza, perché più si procede... più cambia il modo stesso di vedere l’universo che ti circonda. Quando svilupperai dei nuovi occhi per vedere il mondo, capirai che a scuola ti insegnano alcune cose utili, ma anche tante stupidate. »

« Poi ci siamo mangiati una mela e bevuti una spremuta d’arancia nella stanza dove Cagliostro era tenuto prigioniero. È il luogo dove facciamo le nostre chiacchierate. Vincenzo dice che in realtà Cagliostro è stato solo pochi mesi in questa cella, e che era tenuto in un’altra stanza, nella quale si entrava da una porta nascosta dietro un armadio. Forse quest’estate mi porta a visitare la stanza. Ha detto che c’è una cosa che devo assolutamente vedere, lì dentro. Ora ti saluto, nonna Valentina mi chiama, stasera mi ha cucinato la basoffia (=minestra), il mio piatto preferito. Gnam gnam!
Ciao,
Geremia
»

« Ama il modo in cui è fatto il tuo corpo, sennò incontrerai sempre qualcuno a cui non piace, per lo stesso motivo che ti ho spiegato prima: attiriamo come una calamita proprio ciò che ci dà più fastidio. »

« Sono felice che ti piaccia la storia di Cagliostro, così ora finisco di raccontartela. Il posto dove Cagliostro era stato trasferito dopo la sua finta morte è il campanile che c’è vicino alla chiesa (si riferisce alla Torre Civica di San Leo, ndr). È costruito in modo misterioso. Noi lo vediamo quadrato, ma dentro c’è un’altra torre più antica a forma circolare dove si sale con una scala a chiocciola, ed è in una parte di quella torre che Cagliostro ha trascorso un brevissimo periodo [... ...] »


Acquistalo su MACROLIBRARSI:

Acquistalo su IL GIARDINO DEI LIBRI:

È ordinabile anche in tutte le librerie.

Salvatore Brizzi
[Il mondo è bello, siamo noi ad esser ciechi]




  

APPUNTAMENTO DA SEGNALARE:
(ULTIMO EVENTO A TEMA)

24 Novembre – RIMINI
Seminario
MEET YOUR DESTINY... IL PIANO DI VOLO
condotto dal maestro sufi Sheikh Burhanuddin
e Salvatore Brizzi






È USCITO IL NUOVO AUDIO LIBRO
RISVEGLIARE LA MACCHINA
BIOLOGICA
Letto da Salvatore Brizzi





GUARDA IL PROMO DEL VIDEO-SEMINARIO
LEADERSHIP SPIRITUALE
di Salvatore Brizzi
a questo link
 



GUARDA IL PROMO DEL NUOVO VIDEO-SEMINARIO
DALL’INTELLETTO ALL’INTUIZIONE
di Salvatore Brizzi
a questo link










Leggi le frasi che pubblico ogni mattina su TWITTER:


Guarda il profilo su LINKEDIN:


Dai uno sguardo alle nostre immagini su PINTEREST:


Clicca MI PIACE sulla mia pagina FACEBOOK: