ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SU UNO DEI PDF QUI SOTTO A SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


giovedì 6 febbraio 2014

Fighters - I Guerrieri del Cuore


C'è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo – sentenziava Victor Hugo – e questa è un'idea il cui momento è ormai giunto.

L’intorpidita coscienza della folla è stata spinta a forza, da una cultura che oramai ha superato da tempo i suoi momenti più fulgidi, verso la filosofia del pacifismo a tutti i costi, in opposizione alla filosofia dei guerrafondai. Il combattente – uomo o donna che sia – viene spesso interpretato come un’anacronistica figura appartenente “ai tempi che furono” e che non va più d’accordo con il buonismo di facciata di cui siamo rimasti prigionieri. Già... perché un’aggressività repressa che serpeggia negli uffici e nelle fabbriche e dilaga a macchia d’olio tra le fibre di una società ipocrita, può condurre solo a situazioni patologiche, soprattutto quando la paura delle reazioni dell’altro viene mascherata da perbenismo e buonismo.

Nessuna nazione è in pace! Perché la pace che nasce dalla paura di farsi male o dall’aggressività repressa non è vera pace, ma ne è solo un surrogato che tiene sotto anestesia chi non ha ancora guardato nel suo Cuore.
Possono trattare la pace solo i Guerrieri, non gli schiavi.

La contrapposizione tra pacifista e guerrafondaio – come tutte le contrapposizioni – è finta. Si può essere Guerrieri e avere la pace dentro. Diro di più: si può essere davvero Guerrieri solo quando si ha la pace dentro, quando il rispetto per l’altro essere umano è acquisito nel confronto e non nella fuga. Per questo motivo il divenire Guerrieri concerne solo in parte l’apprendimento di tecniche di combattimento, mentre per il resto riguarda un percorso emotivo, mentale e, soprattutto, spirituale; dove si vanno a toccare profondità dell’anima che (oggi) non ci si aspetterebbe come risultato di un’attività fisica.

Come dice Daniele Bolelli (autore che ho scoperto pochi giorni fa) nell’introduzione al suo Per un Cuore da Guerriero :
Geni della scienza che non sanno massaggiare una fanciulla. Artisti che non sanno correre tra le montagne. Uomini d’affari che non hanno idea di come giocare con i bambini. Casalinghe incapaci di tirare con l’arco.

Eppure la rivoluzione è già in atto: un prepotente ritorno degli sport da combattimento fra giovanissimi, giovani e anche tanti molto meno giovani. Si registra un costante incremento di iscrizioni nelle arti marziali classiche (karate, aikido, kung fu, jeet kune do) e una vera esplosione di kick boxing e muay thai (boxe thailandese). E dove tuona un fatto, statene pur certi che prima ha lampeggiato un’idea. L’idea del Guerriero e della Guerriera – e dei Monaci Guerrieri in particolare – sono lampi che hanno da sempre accompagnato l’evoluzione umana e impedito – o almeno ritardato fino a oggi – il definitivo compiersi del suo asservimento.

Combattere fuori per vincere dentro. Non vi ricorda nulla?

Ma credete davvero che il Signore degli Anelli sia opera di fantasia e non preciso ricordo delle magie che abbiamo fatto e delle battaglie che abbiamo combattuto, voi e io, all’epoca atlantidea, quando ancora potevamo dirci esseri umani e non codici fiscali o materiale da ufficio?

Ai governi non piacciono né gli artisti né i guerrieri; vogliono rendere prigionieri i corpi agendo sulle menti, tenendole lontane dalla carne, connesse a una rete informatica, occupate a produrre il niente anziché oggetti reali.

Ma l’idea del Guerriero e della Guerriera che agiscono dal Cuore e non si arrendono alle difficoltà della Vita ha attraversato i millenni, sopravvive ai singoli esseri umani. Gli uomini passano ma le idee restano, e continuano a camminare attraverso le gambe di altri uomini.


Invito

Alla fine di questo post voglio fare un invito a ragazzi e ragazze, uomini e donne. Dopo averla abbandonata per tanti anni ho ripreso con la mia vecchia passione, la muay thai; il mio allenatore, Massimiliano, è un personaggio anomalo che ha frequentato i corsi di Risveglio, è diplomato naturopata, insegnante di pugilato F.P.I. dal 2001 ... e ha combattuto in Thailandia di muay thai!
Per chi volesse venire – principianti o avanzati – anche solo per una lezione di prova, noi ci alleniamo il martedì e il giovedì mattina e su richiesta anche venerdì mattina, dalle 11:30; ma per chi ha problemi questi giorni, sappiate che la sala della palestra è libera a quell’ora anche gli altri giorni della settimana, nello stesso orario. Se proprio non avete tempo, potete al limite allenarvi una volta con noi e due da soli con il sacco.

Io, ovviamente, non ci guadagno nulla, se non la vostra compagnia, visto che a quell’ora siamo quasi sempre da soli io e lui... e finisce che c’innamoriamo!

L’invito è aperto anche alle ragazze (nell’ambiente ce ne sono sempre di più). Sia chiaro che ognuno lavorerà secondo quello che è il suo livello di partenza e nessuno verrà forzato a fare ciò che non si sente. Il mio precedente discorso sull’atteggiamento dei Guerrieri non implica che dobbiate salire su un ring e combattere come dei professionisti, ma che, almeno nell’ambito della palestra, possiate familiarizzare con il vostro corpo, i vostri limiti, sviluppare l’Attenzione (questa è fondamentale) e abituarvi ad avere di fronte un altro atleta come voi (una parte di voi) con il quale avere uno scambio, anche se non necessariamente a livello agonistico.

Inoltre, la possibilità di tirare pugni a un sacco fino a sfinirsi, è al momento, su questo pianeta, il modo in assoluto migliore che sia stato inventato per tirare fuori la propria aggressività repressa. E ve lo dice uno che nei passati 18 anni ha conosciuto e provato tecniche e terapeuti di ogni genere.


Appuntamento per una lezione di prova:
Martedì 04 oppure Giovedì 06 Marzo
Ore 11:30
Palestra Gym Tonyc
Via Poliziano 34 – Torino
(zona cimitero monumentale)


PER LE DUE PROVE NON OCCORRE ISCRIZIONE ALLA PALESTRA, L'ABBIGLIAMENTO È MINIMO: PANTALONCINI,MAGLIETTA e CIABATTE PER ANDARE DAGLI SPOGLIATOI ALLA SALA, DOVE L'ATTIVITÀ È SVOLTA A PIEDI NUDI! Teoricamente potete tenere le calze, ma con le calze ai piedi la Presenza sfuma e lascia il posto alla meccanicità e al giudizio (nostro, e pesante!).






È un periodo di novità: questo è il link al mio sito in lingua inglese. Se avete conoscenti all’estero divulgatelo pure. Vi ringrazio e vi abbraccio.


Puoi già acquistare con lo sconto il mio ultimo libro
IL BAMBINO E IL MAGO:

 Il bambino e il mago di Salvatore Brizzi


Salvatore Brizzi
NON DUCOR DUCO
(non vengo condotto, conduco)


APPUNTAMENTI DA SEGNALARE

08-09 Febbraio - MILANO
Convegno VOCI DAI MONDI   partecipano Salvatore Brizzi, Igor Sibaldi, Gian Marco Bragadin.

11 Febbraio - ROMA
Conferenza a ingresso libero ARTE EROS E SPIRITUALITA’ partecipano Silvano Agosti, Gabriele La Porta, Riccardo Geminiani, Igor Sibaldi   per maggiori info: Scarica la locandina .

15 Febbraio - FIRENZE
Seminario ALIMENTAZIONE INTUITIVA e RITUAL DANCE   tenuto da Jlenia Cericola e Loredana Molghea.

16 Febbraio - FIRENZE
Seminario NUMEROSOPHIA   tenuto da Jlenia Cericola.

12 Marzo - MILANO
Corso intensivo in 3 lezioni di TEATRO EVOLUTIVO   tenuto da Irene Curto.

16 Marzo - RIMINI
Convegno RISVEGLIO METROPOLITANO   partecipano Fausto Taiten Guareschi, Burhanuddin Herrmann e Salvatore Brizzi.

Per maggiori info su corsi e seminari: www.primoraggio.it



Da qui puoi acquistare con lo sconto
IL LIBRO AMERICANO DEI MORTI:

 Il libro americano dei morti - Gold




Video promo: Il Magnetismo del Mago

 Il magnetismo del mago Salvatore Brizzi

Per leggere la recensione del video clicca qui



Puoi già acquistare con lo sconto il mio ultimo libro sulla Sessualità:

 La sacra sessualità di Salvatore Brizzi





Guarda il video promo del seminario su Draco Daatson:

 Salvatore Brizzi seminario Draco Daatson>

Per leggere la recensione del video clicca qui