ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SU UNO DEI PDF QUI SOTTO A SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


mercoledì 10 agosto 2016

La libertà


Ciò che non è Qui, non sarà mai libertà.

Dalla prospettiva del Sé tutto cambia, il mondo viene capovolto di 360° e ciò che nell’illusione sembrava esterno viene percepito come interno; ciò che nell’illusione sembrava crearsi da sé e avere una sua volontà, viene adesso percepito come creato all’interno di noi e da noi. Ma anche questo non è esatto, perché l’espressione “creato all’interno di noi” non descrive esattamente la realtà, in quanto fa intendere che ci siano oggetti separati dentro la nostra coscienza. La realtà è che ogni oggetto o persona è la nostra coscienza, ossia, è fatto di quella sostanza e non se ne separa mai.

Il mondo è all’interno di me, può essere tradotto come “il mondo è me”, così come le persone o gli oggetti di un sogno, che per quanto sembrino reali e separati, sono fatti della coscienza del sognatore. L’aria che il personaggio del sogno respira dentro il sogno, non è aria, è fatta della coscienza del sognatore, eppure quando sei nel sogno ti sembra realmente aria ed essa svolge perfettamente le funzioni dell’aria!

Sto ultimando un piccolo libro, Come la pioggia prima di cadere – Appunti di non-dualità, che uscirà entro la fine dell’anno e raccoglie dialoghi e appunti da me tenuti in questi ultimi mesi... che per me hanno rappresentato una trasformazione radicale. Non sono infatti scritti sulla non-dualità, ma di non-dualità in quanto esperienza diretta. Come si legge nell’Introduzione: “...questo non è un semplice studio sul Sé e io non citerò le opere di altri. Per quanto quella della non-dualità sia la più alta filosofia, qui l’apprendimento intellettuale è messo da parte.”

Per definizione, possiamo sperimentare solo ciò che non siamo, ossia qualcosa che percepiamo ancora come esterno alla coscienza (anche se in realtà non è così, perché niente è esterno alla coscienza). Uno stato di unione mistica, per quanto elevato... se posso sperimentarlo, significa che non sono io, non è ancora il Sé, non è ancora l’essere. Perché il Sé, è qualcosa che va oltre l’anima, il Sé non esiste come entità, bensì è il fatto stesso che esistiamo. Il Sé è pura, gioiosa soggettività, per cui non può essere sperimentato come un “qualcosa”. Se state sperimentando uno stato di coscienza, per quanto elevato, non può essere il Sé.

Allo stesso modo la libertà non può essere ottenuta nel futuro. Se non è Qui e non è Adesso, non sarà mai libertà nemmeno in futuro. Lo so che da un punto di vista più intellettuale risulta difficile da afferrare, eppure questa è la realtà: la libertà, così come il Sé, possono essere realizzati solo in questo momento e in questo luogo, non hanno nulla da spartire con il tempo. Tutti pensano di poter diventare liberi con il tempo, quando invece si può diventare liberi solo dal tempo.

Il desiderio di praticare una via con il fine di ottenere la libertà o di conoscere la verità, per quanto legittimo, è comunque sostitutivo della realizzazione qui-e-ora. Il desiderio di illuminarsi è un voler posticipare l’illuminazione attraverso le pratiche per l’illuminazione; è un desiderio che fa parte dei mille desideri dell’io. Scopri da dove sorge l’io.
Cosa è questa misteriosa sensazione dell’io?
Riesci a sentire il senso di esserci? Al di là dei pensieri. Solo un puro senso di esistere come un “qualcuno” dentro un corpo. Non sapresti come definirti, eppure senti che in qualche modo esisti e che sei separato dal mondo. Quel senso di esistere è ciò che viene etichettato come “io”.
Se lo indaghi – non nel senso dell’analisi mentale, ma come presenza sull’esserci (il famoso »ricordo di sé« di Gurdjieff) – allora succede che a un certo punto tu realizzi che quell’io non è davvero un’entità separata che si trova racchiusa in un corpo, ma è il Sé stesso. Ti sto dando un’indicazione molto pratica, ti sto dicendo che è sufficiente indagare a fondo l’io per fare sì che sia costretto a rivelare il suo autentico volto: il Sé.

Per farlo occorrono forza e costanza... e una fredda determinazione a morire!

(occupazione: domatore di fiumi)


 

Guarda il video
ESISTE VITA PRIMA DELLA MORTE?
a questo link
Questa è la prima volta in cui parlo pubblicamente di Felipe Garcia, l’uomo dentro il sogno (dal minuto 18:05)

 


Se non hai ancora letto gli unici due libri dove racconto la mia esperienza con la maestra spirituale che ha trasformato la mia vita... perché ti ostini a continuare a leggere i miei post?
IL LIBRO DI DRACO DAATSON
Il Regno del Fuoco
di Salvatore Brizzi
Per info clicca uno di questi due link:





APPUNTAMENTI DA SEGNALARE

01-07 Settembre – TIRES (BZ)
Seminario residenziale
VACANZA IN PRESENZA
condotto da Paola Costa
 e Salvatore Brizzi
Per info: alessandra.celia3@gmail.com  
alessio.reghellin@gmail.com

11 Settembre – TORINO
Seminario
ALCHIMIA DELLA COPPIA
condotto da Erica Poli
 e Salvatore Brizzi
Per info: daniela@associazionecrisopea.it

02 Ottobre – MILANO
TROVARE LO SPIRITO NEL DENARO
condotto da Salvatore Brizzi


  

Leggi la recensione del libro
IL CODICE DEL CUORE
Un bambino e gli Antichi Maestri
di Riccardo Geminiani e Salvatore Brizzi
che trovi a questo link:




Leggi la recensione del libro
TANTRIC SEX
Istruzioni per una pratica del Tantra sessuale
basata sulle antiche scuole esoteriche
Con una lunga prefazione di Salvatore Brizzi.
A questo link:




Leggi la recensione del DVD
ALCHIMIA, MISTICA E SUFISMO
di Salvatore Brizzi
e Sheikh Burhanuddin Herrmann
A questo link:




Clicca MI PIACE sulla mia pagina Facebook
(l’unica da me autorizzata, le altre sono dei falsi):