ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SU UNO DEI PDF QUI SOTTO A SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


giovedì 17 maggio 2012

Cosa diciamo quando parliamo? (3)


Teoria
Il termine viene dal greco theoria = osservazione e theoros = spettatore, colui che osserva. Utilizzato in origine dai greci per indicare l’atto dell’osservazione del palcoscenico a teatro (la radice thea è la stessa), oggi è passato a significare la formulazione e la sistemazione organica di principi generali nel contesto di una disciplina scientifica. Il concetto moderno di teoria implica quindi l’utilizzo del pensiero, ossia del ragionamento mentale. Ma è bene ricordare che esiste un’importante differenza tra il semplice osservare e l’indagare con la mente l’oggetto dell’osservazione.

L’osservazione senza giudizio della realtà è di per se stessa non solo un metodo d’indagine, ma una modalità di rapportarsi alla vita. L’osservazione priva di identificazione e, soprattutto, in assenza di alcun intervento della mente, porta alla conoscenza profonda dell’oggetto o dell’evento osservati. Il ragionamento mentale – sebbene utile fino a un certo stadio dell’evoluzione – diviene in seguito insufficiente alla conoscenza e addirittura un vero e proprio ostacolo che si frappone fra l’Io e la comprensione profonda della realtà, la quale emerge davvero solo in assenza di pensiero.

Ho bisogno di “vedere” il funzionamento della mente, e per vederlo devo osservarlo quotidianamente. In ogni caso la verità non può essere pensata. Nei miei corsi dico sempre alla persone di chiedersi il perché della comparsa di un determinato evento nella loro vita. Dico di chiederselo... ma non di rispondersi. Lo stato di coscienza di indagine è un nostro prezioso alleato. Lì è la risposta. Ma la risposta mentale a cui tutti vorrebbero arrivare non è la vera risposta. In definitiva l’atteggiamento “teorico” è il contrario di ciò che comunemente si pensa, si tratta di osservare e imparare a rimanere senza risposte... per quanto questo possa fare male.

Idea
Proviene dal greco eideo = vedere ed eidos = vista, ma anche intuizione. Anche in questo caso bisogna distinguere fra un banale processo mentale – il pensiero – e l’idea autentica, che invece si trova su piano superiore rispetto alla mente. Platone infatti collocava le idee nell’Iperuranio, oltre il mondo fisico.
L’uomo moderno ha per lo più pensieri associativi – stimolati da eventi esterni o da altri pensieri – e mai idee vere e proprie.

Pontefice
È “colui che fa il ponte” (dal latino pons –tis e facere). Il suo compito è fondamentale e consiste nel favorire il passaggio dello Spirito dai piani più elevati (divini) ai fedeli, i quali, per lo più, non sarebbero capaci di un contatto diretto con queste energie. Inoltre, nel caso di contatto accidentale o forzato – come spesso accade oggi nel mondo new age – ne verrebbero bruciati. L’idea di non aver bisogno di maestri o sacerdoti o pontefici che facciano da tramite e da “regolatori” del passaggio dello Spirito tra il divino e noi, conduce a una spiritualità “fai da te”, democratica, dove tutti siamo uguali – io, il mio salumiere e il camorrista che mi riga la macchina nel parcheggio come "avvertimento" – e abbiamo tutti le stesse possibilità di parlare a tu per tu con Dio senza alcuna conseguenza. Le conseguenze invece ci sono, eccome, e le vedo tutti i giorni quando osservo chi si è carbonizzato i centri sottili per aver voluto volare troppo vicino al Sole con ali fatte solo di cera.
Attualmente il ruolo di pontefice viene svolto dalla Gerarchia dei maestri che risiede a Shamballa.

Sacerdote
Termine che deriva dal latino sacer = sacro e dal greco dot = io do. Il sacerdote è “colui che dà il sacro”. Nel senso più esteso del termine è una figura capace di rendere sacro tutto ciò che fa, ossia capace di “dare il sacro” in ogni suo gesto in virtù della Forza – il magnetismo, il Vril – che è in grado di veicolare. Più si lavora su di sé (per chi se lo fosse dimenticato: stare nella Presenza, non lamentarsi e amare i propri nemici), più si accumula Forza al proprio interno e tale Forza può essere poi veicolata non solo attraverso un rituale magico o una messa cristiana, ma anche per mezzo di una stretta di mano, un abbraccio, un bacio...
Non è il rituale a trasformare una persona mediocre in un sacerdote o in una sacerdotessa, ma se tu accedi allo stato di coscienza del sacerdote/essa... tutto ciò che fai diviene un rituale.

Salvatore BRIZZI ormai da un anno NON HA ALCUN PROFILO SU FaceBook.
Invece ne abbiamo aperto uno bellissimo su Pinterest


[ Per ordinare il mio libro Risvegliare la macchina biologica...:
Risvegliare la macchina biologica (Il Giardino dei Libri). Dal momento che il libro costa solo 7,00 euro (5,95 con lo sconto), vi conviene ordinarlo insieme ad altri testi, in modo da giustificare i soldi della spedizione. A questo link trovate una serie di altri titoli da me personalmente consigliati: www.primoraggio.it. Se acquistate dei libri tramite questo sito, il 10% del prezzo di copertina va a finanziare le nostre attività. Buona lettura a tutti.]

Salvatore Brizzi
NON DUCOR DUCO
(non vengo condotto, conduco)


Leggi IL NUOVO ARTICOLO:
La Thatcher e l’euro dei mediocri.
Leggi l’articolo di Armando Siri sullo strapotere della Banca Centrale Europea:
Il rapporto con l’UE.

Questa è la brochure dove si illustrano in maniera semplice la filosofia del partito, la Nuova Costituzione e il nuovo modello fiscale. Scaricala e divulgala:
Partito Italia Nuova Un nuovo punto di vista


Clicca sull’immagine per vedere LO SPOT DI ARMANDO SIRI:
Partito Italia Nuova Armando Siri GenovaPartito Italia Nuova Salvatore Brizzi Roma


I MIEI PROSSIMI APPUNTAMENTI
2012

Venerdì 18 Maggio a RIMINI –Incontro in libreria
Domenica 20 Maggio a RIMINI –Pinocchio
Per ulteriori info su corsi e seminari: www.primoraggio.it


Cercaci anche su TWITTER su YouTube e adesso su Pinterest
Salvatore BRIZZI NON HA ALCUN PROFILO SU FaceBook


Risvegliare la macchina biologica di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare Risvegliare la macchina biologica con il 15% di sconto: 5,95 euro anziché 7,00)

Alchimia Contemporanea di Salvatore Brizzi (questo è il libro nel quale ho parlato per la prima volta di Draco Daatson e Victoria Ignis)

Porta del Mago di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare La Porta del Mago con il 15% di sconto: 12,75 euro anziché 15)

La Sconfitta di Cronos di Salvatore Brizzi (da qui è possibile acquistare La sconfitta di Cronos con il 15% di sconto: 12,75 euro anziché 15)