ATTENZIONE!!!
CHI VUOLE RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI SETTIMANALI
DEVE CLICCARE SU UNO DEI PDF QUI SOTTO A SINISTRA
E COMPILARE IL FORM CHE TROVERA' NELLA NUOVA PAGINA.


giovedì 10 settembre 2015

Chiamò a sé quelli che egli volle


(Gesù) salì poi sul monte, chiamò a sé quelli che egli volle ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare e perché avessero il potere di scacciare i demòni. Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro; poi Giacomo di Zebedèo e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè figli del tuono; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananèo e
Giuda Iscariota, quello che poi lo tradì.
Mc 3,13-19

Immaginiamo che qualcuno di voi esprima il desiderio di diventare discepolo di Gesù. Sapreste come fare? Sapreste cioè quali sono le caratteristiche necessarie al fine di essere chiamati da lui e istruiti personalmente?
Riporto innanzitutto lo stesso schema che già era comparso in un mio precedente post:

Evoluzione spirituale sul pianeta Terra:
1- Uomo selvaggio
2- Uomo medio
3- L’intellighenzia del pianeta         (filosofi, artisti, grandi imprenditori, grandi uomini di stato, ecc.)
4- Uomo sul Sentiero
    a) Interessato
    b) Parzialmente impegnato
    c) Totalmente impegnato
5- Discepolo in Prova
6- Discepolo Accettato          (vive sotto l’aura del Maestro)
7- Iniziato
Gradi di risveglio:                     I iniziazione   (Chakra della Gola – ghiandola: tiroide)
                                               II iniziazione   (Chakra Alta Major – ghiandole paratiroidi)
                                               III iniziazione   (Ajna Chakra – corpo pituitario o ipofisi)
8- Arhat                                 Iniziato di IV Grado   (Chakra del Cuore – ghiandola: timo)
9- Maestro                            Iniziato di V Grado   (Chakra Corona – ghiandola pineale o epifisi)

Nel mondo cosiddetto new age troppo spesso le parole vengono utilizzate a caso, ossia senza alcuna cognizione di causa. Ho sentito definire col termine “maestro” relatori di ogni genere (persino me stesso): dal semplice intellettuale, al terapeuta, all’illuminato Advaita. Come si evince dallo schema sovrastante il Discepolo, l’Iniziato e il Maestro stanno a indicare tappe ben determinate d’un percorso codificato da millenni all’interno delle scuole esoteriche.

Quando trattiamo di persone che hanno intrapreso un cammino iniziatico che si dipana attraverso numerose vite, stiamo in verità trattando di individui – uomini o donne che siano – che hanno realizzato precisi stati di coscienza e determinate capacità di gestione dei loro corpi e dei piani corrispondenti. Per cui l’illuminato di turno, il quale ha realizzato “che tutto è Uno” mentre stava sulla tazza del cesso, pur essendo autentico e indispensabile per l’umanità, tuttavia non può essere definito Maestro, ossia non è qualcuno che può insegnare a un discepolo come ottenere ciò che ha ottenuto lui, e nemmeno come trasmutare le sue emozioni negative, guarire le sue ferite astrali o acquisire il dono della “seconda vista”; e questo perché nessuno lo ha insegnato a lui.

Tutte le persone che negli ultimi dieci anni mi hanno confessato di essere sotto la guida d’un Maestro, nel cento per cento dei casi stavano facendo riferimento a qualcuno che non era né un Iniziato, né un Discepolo e nella maggior parte dei casi non era nemmeno ancora un Uomo sul Sentiero. Questi personaggi, pur essendo a capo di qualche ordine iniziatico o scuola iniziatica o società esoterica, non avevano nemmeno cominciato a compiere un reale lavoro su di sé, ma si limitavano a praticare qualche forma di meditazione tantrico-mantrico-yantrica più o meno esotica e nel migliore dei casi si dilettavano con i viaggi astrali al solo scopo di spiare la vicina di casa mentre fa la doccia!

Secondo la legge inversamente proporzionale dell’esoterismo odierno, meno queste persone sono vicine alla risoluzione delle loro ferite emotive e dei loro conflitti – a partire da quelli con i genitori – più si collocano in alto nella gerarchia dell’ordine di cui fanno parte. Per cui di norma il fondatore e il presidente sono individui psicologicamente fermi all’età di 14 anni e con un senso morale che si colloca una tacca al di sotto di un boss della prostituzione minorile tailandese.

Quando nel Vangelo si dice che Gesù “chiamò a sé quelli che egli volle”, a chi ci si sta riferendo esattamente? Al grado del Discepolo Accettato, ossia qualcuno che, in virtù del lavoro compiuto vita dopo vita con il fine di mettere la personalità sotto il governo dell’anima, è adesso capace di vivere all’interno dell’aura del Maestro (indipendentemente dalla distanza fisica che li separa) senza disturbarne l’attività. Pertanto il Discepolo a questo livello deve già possedere un controllo delle sue passioni tale da non provocare perturbazioni nell’aura del Maestro, all’interno della quale ora è compresa anche la sua aura.

Il requisito numero uno del Discepolo Accettato è la totale dedizione nel Servizio all’umanità. Egli impara ad agire non più per interesse personale – nemmeno evolutivo – ma per coadiuvare il percorso di perfezionamento dell’essere umano. Solo infatti colui che è in grado di dare tutto ciò che egli è, con gioia, può spezzare i vincoli del possesso e del desiderio liberandosi così dalle nascite.
Ciò che fa lo fa per l’eternità e ciò che edifica lo edifica per sempre.

Il secondo requisito concerne l’aver sottomesso almeno parzialmente i tre Fuochi inferiori: sessualità, emotività e mente. Mentre infatti nei primi tre gradi iniziatici si accendono i Fuochi Superiori (gola, alta major e terzo occhio), quando siamo ancora nella fase di accettazione del discepolato dobbiamo concentrarci sul dominio di quelli inferiori, senza il quale non si ottiene una corretta e priva di pericoli accensione dei loro corrispondenti superiori. Inoltre, portandosi avanti con il lavoro di gestione dei centri inferiori il discepolo, seppur ancora soggetto ai principali meccanismi della personalità, ha sviluppato una centratura tale da non essere più preda di eccessi emotivi o sessuali e disordine mentale.

(...continua nel prossimo post)

...mandò avanti dei messaggeri. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per fare i preparativi per Lui. Ma essi non vollero riceverlo, perché era diretto verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: "Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?". Ma Gesù si voltò e li rimproverò.
Lc 9,51-55
Salvatore Brizzi
(occupazione: domatore di fiumi)

PS: procuratevi il film Predestination del 2014, perché è un vero koan zen, da non perdere!




Vi ricordo che i due articoli dove meglio spiego nei dettagli la pratica del lavoro su di sé restano:
e




Gli argomenti di questi due post vengono approfonditi nel video:
L’ALCHIMIA INCONTRA LE NEUROSCIENZE
a questo link
 




Guarda il video
GUERRIERI METROPOLITANI
a questo link



  
 

APPUNTAMENTI DA SEGNALARE

Gio 17 Settembre - TORINO
Prima lezione del CORSO DI RISVEGLIO tenuto da Paola Costa.
per info: paolacosta_008@fastwebnet.it


Dom 20 Settembre - TORINO
Seminario MECHANICAL THINGS tenuto da Irene Curto.
per info: info@irenecurto.com

26 e 27 Settembre - RIMINI
Seminario  CORSO di PSICOTAROCCHI  tenuto da Domenico Lisi.
Per info: psicotarocchi22@gmail.com

Dom 27 Settembre - TORINO
Seminario  COS’è LA RICCHEZZA? –Liberarsi dagli ingranaggi del Sistema e vivere la ricchezza come Gioco iniziatico  tenuto da Enrico Caldari e Salvatore Brizzi.
Per info: daniela@risvegliodellacoscienza.it

Dom 11 Ottobre - SAVIGLIANO (CN)
Seminario L’AMORE e il linguaggio dei SACRAMENTI 
  tenuto da Salvatore Brizzi.
Per info: enza_vitale@tiscali.it

Dom 25 Ottobre - ROMA
Seminario CORSO di RISVEGLIO 
  tenuto da Salvatore Brizzi.
Per info: manuelapaloni@gmail.com


Per maggiori informazioni sui miei
CORSI DI RISVEGLIO
è stato ripristinato il sito





26 Settembre
Lugo (Ravenna)
18 Ottobre
Riva del Garda (Trento)
Il BAMBINO e il MAGO - TOUR
spettacolo teatrale dei LAB PERM



11 Ottobre
Savigliano (CN)
L’AMORE
e il linguaggio dei SACRAMENTI
tenuto da Salvatore Brizzi




25 Ottobre
Roma
CORSO di RISVEGLIO
tenuto da Salvatore Brizzi
 



11 Ottobre
Roma
25 Ottobre
Milano
SCUOLA DI FORMAZIONE POLITICA
Armando Siri – Matteo Salvini